Menu

Rettoscopia: cos’è e quando è prescritta

Cos’è la rettoscopia?

La rettoscopia è l’esame visivo del canale rettale per mezzo di un apposito strumento noto come rettoscopio.
Il rettoscopio è essenzialmente un tubo metallico dotato di lente all’estremità e spesso auto-illuminazione artificiale, che consente al medico operatore di visionare l’interno delle pareti del retto.
Quando la rettoscopia riguarda anche il canale anale, è più opportuno parlare di proctoscopia.

Quando è indicata la rettoscopia?

La rettoscopia è indicata ogni qual volta il medico ha necessità d’ispezionare l’interno del canale rettale, per sincerarsi della sua condizione generale o confutare o meno la diagnosi di svariate patologie ano-rettali, come (a titolo esemplificativo): emorroidi, ragadi, condilomi, infezioni e/o malformazioni congenite od acquisite del canale rettale.
La rettoscopia è ormai stata superata da svariati anni dalla Videoproctoscopia Digitale, ma  è comunque consigliabile alla fine di ogni vista proctologica al fine di diagnosticare sia le lesioni anali che rettali e quindi ai fini di una corretta diagnosi differenziale.

Come si esegue la rettoscopia?

La rettoscopia si esegue con il paziente sdraiato sul fianco sinistro e con le gambe flesse sull’addome (posizione SIMS).
Dopo aver ben lubrificato lo strumento, esso viene introdotto sino al raggiungimento della giunzione retto sigmoidea.
L’esplorazione viene condotta in retrazione effettuando dei movimenti circolari per poter ben visualizzare tutti i tratti della parete rettale e anale.

Perché la rettoscopia sta venendo pian piano abbandonata?

Perché il livello tecnologico attuale ha permesso la costruzione di apparecchiature molto più efficaci del rettoscopio, come ad esempio il Videoproctoscopio Digitale.
Con il Videoproctoscopio Digitale è possibile eseguire un’ispezione completa, semplice e assolutamente indolore del canale ano-rettale, con nessuna controindicazione per il paziente, nessuna preparazione all’esame e con il grande vantaggio di avere sempre una copia digitale dell’ispezione, da controllare e rivedere a seconda dell’esigenze diagnostiche e terapeutiche, molto utile quindi per confronti pre e post cura o intervento.


Ti serve aiuto su questo argomento?
Contatta il Dott. Nicastro tramite questo modulo

Manda una mail al Dott. Attilio Nicastro esponendo la tua problematica. Ti risponderemo entro 48 ore. Tutti i campi con il simbolo * sono obbligatori.

 Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *