Menu

Domande e Risposte: Prurito anale

Clicca qui per informazioni utili su questa patologia

Cerca tra le FAQ

Usa il form qui sotto per cercare una FAQ

in

Displaying 61 - 80 of 8112345

buongioprno mi chiamo rosaria e da cinque anni ho scoperto di essere ciliaca nonostante una dieta ferrea senza glutine sofro spesso di un forte prurito anale isopportabile o provato di tutto mi aiuti grazie

Cara Signora Rosaria,

le cause del prurito anale sono molteplici e per ognuna di essa è possibile attuare un percorso di terapia. Nel suo caso la celiachia sembra non essere la causa che quindi va ricercata con una accurata visita colonproctologica.

Salve dottore è da un po' di tempo che ho prurito notturne all'ano e c'è anche rossore e un po' di rossore vorrei sapere da che cosa può dipendere!! Grazie e saluti. Marcello

Caro Signor Marcello,

le cause del prurito anale sono diverse e, spesso, più di una concorrono a mantenere questo fastidioso sintomo. Nel suo caso è difficile stabilire l’origine del suo prurito non avendo alcuna notizia clinica del suo stato di salute. Le consiglio una visita colonproctologica completata con la videoproctoscopia digitale al fine di una corretta diagnosi e una adeguata terapia.

Buona sera dott. Le volevo esporre il mio problema , dal 2011 soffro di bruciori uretrali e anali contemporaneamente , dopo varie cistodcopie viene fuori cistite cronica ma non sanno la causa e tantomeno cure , consiglio fermenti lattici e visita ginecologica .dopo aver fatto 5 visite ginecologiche e tamponi vari esce fuori escherichia coli e strptococco fecalis fatta la cura i tamponi negativi ok risolto ? Si ripresenta il problema faccio urinocolture negative tranne lultima positiv escherichia coli , cura ciproxin 1000 fermenti lattici e disinfettanti vaginali , sembrava tutto a posto , ma il problema si ripresenta e con un bruciore fortissimo all ano , visita dal gastroenterologo, diagnosi proctite e successivamente vuole fare una colon e secondo lui e l infenzione all uretra che mi porta questa proctite, cura topster x 10 giorni , allora decido di farmi un tampone rettale che risulta positivo a stafhilococcus aurea con carica batterica 400.000 , contatto il mio ginecologo che mi prescrive zitromax x 3 giorni e codex e per prevenire un eventuale candida vaginale meclon , ancora il mio bruciore anale e uretrale persistono . Ora dopo questa lunga odissea mi rivolgo a lei per una soluzione definitiva grazie.

Cara Signora,

la ringrazio per la fiducia ma da quanto lei scrive si può dedurre che una diagnosi non è stata posta. Le infezioni, determinate da vari batteri, soprattutto fecali, hanno una origine, una causa che non è stata mai accertata. La proctite potrebbe essere una causa, ma anche essa è legata, a mio parere, ad altre patologie. Resto a sua disposizione.

Buona giornata dottore Attilio sono Angela ho un forte prurito anale cosa devo fare dottore può dare un aiuto dottore grazi arriverla Angela Simeti da Alcamo TP Sicilia

Cara Signora,

per prima cosa bisognerebbe comprendere la causa del suo prurito anale e fatta la diagnosi è possibile stabilire una corretta terapia. le consiglio una visita colonproctologica completata con la videoproctoscopia digitale per una corretta diagnosie eun adeguato percorso di terapia.

Buongiorno dottore sono pugliese soffro da 1 anno di prurito zona perianale fatto esame ossiuri usato corti sono e supposte cicatrizzanti ma senza risultati esami risulta emorroidi primo grado cosa bevo 2 caffè al giorno.Cosa mi consiglia per affrontare diversamente il problema grazie

Caro Signor Cosimo,

il prurito anale è un sintomo molto frequente e le sue cause sono diverse. Possono essere patologie anali, del colon, dell’apparato digerente e della cute perianale. Spesso è difficile riconoscere la causa e le persone che ne sono affette sono sottoposte a molte indagini ed esami specifici che non portano ad alcun risultato. Prima di sottoporsi ad accertamenti sarebbe utile un consulto colonproctologico, magari completato con la videoproctoscopia digitale, al fine di un orientamento diagnostico, riconoscere o sospettare la causa del disagio e quindi prescrivere un adeguato percorso di terapia.

Dott.ho un prurito fortissimo alla mie emorroide esterna ,qualche rimedio per non grattarsi? O meglio per far passar il prurito? Credo di essere in fase di guarigione però adesso il prurito e alle stelle

Caro Signore,

credo che se la diagnosi è di patologia emorroidale la cura di questa dovrebbe attenuare i sintomi, compreso il prurito. Continui le tarapie prescritte dl curante o dallo specialista.

Salve Dottore, è da circa due mesi che ho un prurito anale All'inizio ho pensato fossero emorroidi a causa di tre episodi di perdita di sangue. Solo che il prurito anche se lieve continua ma con totale assenza di dolore di qualsiasi genere. Ho usato anche una pomata venoplant procto gel. Mi allevia il fastidio ma nessuna guarigione totale. La parte interessata non è arrossata e non soffro di stitichezza. Che devo fare?

Cara Signora Francesca,

se pur è vero che la patologia dell’ano provoca prurito, sono molte altre le cause che provocano l’insorgenza di questo fastidioso sintomo, così come le perdite di sangue sono provocate da patologie diverse, anche dalle emorroidi. Credo che l’unico consiglio che posso darle è di consultare un colonproctologo che visitandola e eseguendo la videoproctoscopia digitale, o altro esame endoscopico di base, possa giungere ad una corretta diagnosi e prescrivere un adeguato percorso di terapia.

ho un prurito anale causata da una forte emmurroide (ora curata) e da diversi giorni di diarrea...(curata anch'essa)...ma mi e' venuto un prurito anale fastidioso...non ancora grave perche' il prurito non e' cosi frequente, ma forte da invogliarmi a grattarmi...che medicamento mi consiglia da prendere in farmacia? la prego mi risponda ... grazie.

Cara Signora,

il prurito anale può dipendere da varie patologie, come quelle da lei descritte ma la terapia da fare è determinata dalla condizione clinica e cioè dalla valutazione se esistono anche compromissioni della cute perianale.

Buona sera ho 37 anni sono quasi tre mesi ke ho prurito in sede anale e a volte dolore e non passacosa potrebbe essere

Caro Signore,

i sintomi da lei lamentati possono essere causati da diverse patologie, anali, rettali, coliche. Una visita colonproctologica completata con la videoproctoscopia digitale potrebbe essere utile per una adeguata diagnosi e un corretto percorso di terapia.

Buon giorno dottore,da due settimane soffro di un prurito anale ,con continue fraudolenze ,prendo solo delle pillole da tanto tempo per la prostata benigna , prosta urgenine, da poco tempo delle pillole pantoprazol mepha ,potrebbe darmi un consiglio ,grazie

Egregio Signore,

mi perdoni la tardiva risposta. E’ difficile darle un consiglio diretto e preciso. Le cause del prurito che la sa facendo soffrire possono dipendere da una patologia del colon e per questo le consiglio una visita colonproctologica, per una corretta diagnosi e una adeguata terapia.

BuonaserA dottore, Navigando in rete mi sono soffermata sul Suo sito. Da più di un anno soffro di bruciore/prurito anale sia interno che esterno. Sono stata da diversi specialisti ed effettuate svariate cure farmacologiche ma ad oggi il fastidio sussiste. A luglio del 2016 ho effettuato l'intervento help di emorroidi in quanto prospettato come risoluzione al mio problema ma..la situazione non è migliorata anzi... Mi è stato riferito dai diversi specialisti a cui mi sono rivolta che l'intervento non era necessario per le emorroidi di II grado. Da diversi mesi sto assumendo pentacol supposte ma con scarsi risultati.. ho effettuato esami, test ma tutti nella norma. Solo la calprotectina un po più alta rispetto al normale valore (77). Attualmente sono ancora in terapia con il pentacol. Le chiedo questo bruciore da cosa potrebbe essere causato? Una colonscopia sarebbe indicata nel mio caso? NON ho mai effettuato tale esame. Aggiungo che ho una piccola e superficiale ragade anale. Dall ultima anoscopia mi è stato detto che sia in via di guarigione ma il fastidio a livello anale è continuo. La ringrazio.

Cara Signora,

non posso dare alcun giudizio sulla necessità della HELP per la cura della sua patologia emorroidale. Una cosniderazione che tale tecnica è indicata per la patologia di grado lieve (I-II) sintomatica. La causa dei suoi sintomi potrebbe essere di origine colica, rettale, anale. Mi sembra di comprendere che nella sua storia clinica sussistono tutte queste cause che andrebbero ben identificate e curate.

Gentile Dott. Nicastro, Ho 25 anni, da circa 10 aa soffro di prurito anale e perianale in particolare serotino notturno. Il prurito è ingravesciente e negli ultimi anni è diventato invalidante, mi sveglia 3-4 vv al giorno e le lesioni che mi infliggo col grattamento non mi permettono di pensare ad altro neanche durante le normali attività quotidiane. Nell'ultimo anno ho fatto diverse visite dal gastroenterologhi e dermatologi ho anche fatto una colonscopia e ripetuti esami parassitologici delle feci, tutto negativo. Mi è stata prescritta una crema a base di cortisonici che a parer mio è stata la causa di dei condilomi acuminati che mi sono comparsi circa 10 mesi fa e che adesso sto trattando con Veregen 10%. Informo di essere eterosessuale. Ho comunque dovuto interrompere questo trattamento negli ultimi giorni perchè purtroppo peggiora fino all'inverosimile i miei sintomi già estremamente invalidanti. Le chiedo quindi, quale eseme o visita secondo la sua opinione è più appropriata nel mio caso? Grazie Cordiali saluti

Buongiorno Signor Flavio,

il prurito anale riconosce diverse cause. Anche la presenza attuale dei condilomi (che nulla hanno a che fare con la sua sessualità) possono essere causa del prurito. A mio parere bisogna prima escludere la presenza di patologie funzionali del colon (sindrome del colon irritabile, ecc.) e patologie dell’ano, bonificare chirurgicamente la regione Perianale dai condilomi e quindi, fatta la diagnosi, stabilire un adeguato percorso di terapia.

Salve, è da circa un mese che dopo aver deprecato soprattutto feci dure, avverto dopo circa 15 minuti prurito anale. Non ci sono perdite di sangue

Buongiorno Signor Canna,

le cause di prurito anale sono diverse. Nel suo caso, con queste scarne notizie cliniche, è difficile poter stabilire quali possono essere e quale terapia attuare.

buongiorno dottore,volevo porgergli una domanda personale...questo mio problema c'è l'ho da un po di tempo,quando vado al bagno a defecare,dopo alcune ore mi sento il buco del sedere bagnato,xcui mi tocca andare in bagno ad asciugarmi con la carta igienica,e mi accorgo che sono sporco o medio o poco,come mai mi succede questa situazione imbarazzante,ogni giorno? Ho 50 annila ringrazio moltissimo....

Buongiorno Signor Frisoli,

i suoi fastidi possono essere dovuti a varie patologie, del colon e dell’ano, che andrebbero messe in evidenza per comprendere quale possa essere la migliore cura da adottare. L’ano umido può, ad esempio, dipendere da una patologia emorroidale oppure da una patologia funzionale del colon come il colon irritabile con una eccessiva secrezione di muco da parte del retto. Le consiglio una visita colonproctologica completata con la videoproctoscopia digitale al fine di comprendere la causa dei sintomi e stabilire un percorso di terapia.

Carissimo dott. Siccome soffro da 7 anni con un prurito anale esterno ho fatto parecchi analisi di feci anorettoscopia e altre usato medicina antibiotici e creme di tutti i tipi.non ho risolto niente.mi aiuti la prego che posso fare più.. potrebbe essere un batterio..mi dia una risposta le sarei molto grato...buonaserata

Buongiorno Signor Lagana,

le cause del prurito anale possono essere diverse e gli esami che lei ha fatto potrebbero essere insifficienti a ricercare la causa del prurito che l’affligge. Ricercare la causa a volte significa una semplice visita specialistica e non c’è bisogno di ulteriori esami. Trovata la causa è possibile stabilire un percorso di terapia che porta al controllo del fastidioso sintomo.

Displaying 61 - 80 of 8112345

Poni una Domanda

Usa il form qui sotto per porre una domanda


Il tuo nome


Il tuo cognome


Il tuo numero telefonico

Fill in your email address